Otto Von Schirach

Bitte (Segrate) Milano, Italia musica

Bitte (Segrate)

Via Pacinotti , 7 - Segrate | mappa

sottoscriz. c. tess. ARCI

23:00

Segna in agenda

1 persona ha in agenda questo evento

Con tutta una serie di nomignoli autoindotti e una piuttosto cospicua lista di collaborazioni più o meno croccanti (chi ha detto Modeselektor?), Otto Von Schirach è il tipico ragazzino vispo che con le sue continue schifezze distrae la classe e fa sbroccare la maestra. I maschietti un po’ lo invidiano, le femminucce glielo dicono alla mamma, ma intanto ne restano attratte tant’è distante da lui il concetto di compostezza. Finisce per essere promosso perché la sua caciara - elettronica eterogenea piena di ritagli breakcore e citazioni IDM - fa muovere le anche pure al preside. I bidelli, spiriti liberi, lo amano.

Matteo Strada

Altri eventi di musica

  • ven 30 nov Alt-J Magazzini Generali
  • ven 30 nov Crocodiles Plastic Palace
  • sab 1 dic TOY Triennale di Milano

Zero consiglia

  • how to japanize your life How to japanize your life

    Scopri il Giappone a Milano, Napoli e Padova nei luoghi del bere e del mangiare, della cultura, nei negozi, nelle palestre per arti marziali e nei giardini zen.
    Un progetto di Onitsuka Tiger & Zero.

  • ZeroMusica Google+

    L'emozione della musica ovunque ti trovi. Scopri ZeroMusica su Google+ con foto, report, video e hangout dai migliori festival italiani.

  • logo lagazzettamusicale La Gazzetta Musicale

    Magazine online sul meglio della musica colta e contemporanea a Milano. Una redazione di esperti scelti da Zero.

  • logo zero design festival Zero Design

    Il countdown ufficiale al Salone del Mobile 2013 con i consigli e i progetti per il Salone di Zaven, Odoardo Fioravanti, Maurizio Stocchetto, Susanna Legrenzi, Rota & Jorfida, Ippolito Pestellini, Giorgio Biscaro Paolo Cappello Giulio Iacchetti e Sovrappensiero.

  • logo istanbul design guide Istanbul Design Guide

    La guida alle 50 architetture piu' influenti costruite ad Istanbul dagli anni 80 e realizzata in occasione della prima edizione della Istanbul design biennale.