La trilogia dei moderni: Gérard Rancinan e Caroline Gaudriault

Triennale Milano Milano, Italia musica

Triennale Milano

Viale Alemagna, 6 - Milano | mappa

€ 8/5,50

10.30 – 20.30

Segna in agenda

2 persone hanno in agenda questo evento

Un’opera colossale in anteprima mondiale, frutto della collaborazione di un fotografo ed una scrittrice, in equilibrio sospeso tra poesia e sublime provocazione visiva. Ogni fotografia che compone la trilogia è un tassello di una lucida visione della società, quasi una rivelazione, riflette con schietta drammaticità ma anche tanto umorismo la condizione dell’essere umano moderno. Le immagini sono seducenti, simboliche, evocative, cariche di dettagli sorprendenti e di colte citazioni, la ricerca estetica raggiunge altissimi livelli. Attenzione però: tra le metafore dalla carica estetica vibrante e le forti caratterizzazioni, dietro ad una di queste maschere, potreste d'improvviso riconoscervi e capire...

Serendippo Tales

Altri eventi di cultura

Zero consiglia

  • how to japanize your life How to japanize your life

    Scopri il Giappone a Milano, Napoli e Padova nei luoghi del bere e del mangiare, della cultura, nei negozi, nelle palestre per arti marziali e nei giardini zen.
    Un progetto di Onitsuka Tiger & Zero.

  • ZeroMusica su Google+

    L'emozione della musica ovunque ti trovi. Scopri ZeroMusica su Google+ con foto, report, video e hangout dai migliori festival italiani.

  • logo lagazzettamusicale La Gazzetta Musicale

    Magazine online sul meglio della musica colta e contemporanea a Milano. Una redazione di esperti scelti da Zero.

  • logo zero design festival Zero Design

    Il countdown ufficiale al Salone del Mobile 2013 con i consigli e i progetti per il Salone di Zaven, Odoardo Fioravanti, Maurizio Stocchetto, Susanna Legrenzi, Rota & Jorfida, Ippolito Pestellini, Giorgio Biscaro Paolo Cappello Giulio Iacchetti e Sovrappensiero.

  • logo istanbul design guide Istanbul Design Guide

    La guida alle 50 architetture piu' influenti costruite ad Istanbul dagli anni 80 e realizzata in occasione della prima edizione della Istanbul design biennale.